"Voi pensate: - I tempi sono cattivi, i tempi sono pesanti, i tempi sono difficili. - Vivete bene e muterete i tempi." (S. Agostino)

[sensodellavita] Gina

Il 4 dicembre sarebbe stato il compleanno di Gina ma lei non è più con noi. Mi è sembrata cosa giusta ricordarla qui.

04 dicembre 2009

Torna all'inizio
Click qui per dare la tua opinione (che sarà riportata nel sito).

[sensodellavita] Male

L'atlante del Gran Kan contiene anche le carte delle terre promesse visitate nel pensiero ma non ancora scoperte o fondate: la Nuova Atlantide, Utopia, la Città del Sole, Oceana, Tamoé, Armonia, New-Lanark, Icaria.


Chiese a Marco Kublai: - Tu che esplori intorno e vedi i segni, saprai dirmi verso quale di questi futuri ci spingono i venti propizi.


- Per questi porti non saprei tracciare la rotta sulla carta né fissare la data dell'approdo. Alle volte mi basta uno scorcio che s'apre nel bel mezzo d'un paesaggio incongruo, un affiorare di luci nella nebbia, il dialogo di due passanti che s'incontrano nel viavai, per pensare che partendo da lì metterò insieme pezzo a pezzo la città perfetta, fatta di frammenti mescolati col resto, d'istanti separati da intervalli, di segnali che uno manda e non sa chi li raccoglie. Se ti dico che la città cui tende il mio viaggio è discontinua nello spazio e nel tempo, ora più rada ora più densa, tu non devi credere che si possa smettere di cercarla. Forse mentre noi parliamo sta affiorando sparsa entro i confini del tuo impero; puoi rintracciarla, ma a quel modo che t'ho detto.


Già il Gran Kan stava sfogliando nel suo atlante le carte delle città che minacciano negli incubi e nelle maledizioni: Enoch, Babilonia, Yahoo, Butua, Brave New World.


Dice: - Tutto è inutile, se l'ultimo approdo non può essere che la città infernale, ed è la in fondo che, in una spirale sempre più stretta, ci risucchia la corrente.


E Polo: - L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.


Italo Calvino, Le città invisibili, Oscar Mondadori, pag. 163


07 novembre 2009

Torna all'inizio
Click qui per dare la tua opinione (che sarà riportata nel sito).

[problemi] Acne Rosacea

Ho sofferto per circa quattro anni di un deturpante disturbo localizzato su naso e fronte che si concretizzava in pustole costantemente arrossate. Tutti i dermatologi che ho consultato mi hanno diagnosticato l'acne rosacea. Purtroppo la medicina allopatica definisce l'acne rosacea come sostanzialmente incurabile.

Un medico omeopata molto intelligente (a mio parere) ha attribuito la mia acne rosacea a problemi provenienti da stomaco/intestino e quindi mi ha curato su tre piani :

  • esterno: applicazione ogni mattina di Rozex 0,75 g / 100g gel (metronidazolo); il gel non unge e offre un immediato sollievo;

  • interno: FM*Nux vomica Complex (5 gocce a digiuno prima dei pasti);

  • olistico: occorre indagare scrutando se stessi per capire cosa crea tensioni e squilibri e cercare di ripristinare l'equilibrio. Qui può essere utile questo libro.

    Oggi non ho più disturbi e le pustole sono scomparse.

    03 febbraio 2009

    Torna all'inizio
    Click qui per dare la tua opinione (che sarà riportata nel sito).

    [pagnotta] Knowledge Management

    Qualche tempo fa ho scritto delle riflessioni su Knowledge Management (una delle attività che mi consentono di portare a casa la pagnotta ed un po' di companatico). Ora sto leggendo Cybersoviet di Carlo Formenti dove trovo, messe in ordine ed esaminate in profondità, alcune delle questioni che mi frullavano disordinatamente in testa (grazie Carlo) unite ad una lucidissima analisi sul futuro dei knowledge worker (e della società in generale). Quindi ve ne suggerisco la lettura.

    15 giugno 2008

    Torna all'inizio
    Click qui per dare la tua opinione (che sarà riportata nel sito).

    [sensodellavita] "pisa pì curt" (cfr. understatement)

    Il mio oroscopo (sagittario) del 28 settembre 2005 diceva : "Il teologo tedesco Martin Lutero (1483-1546) amava la tradizione cristiana, ma era profondamente insoddisfatto di quelle che considerava le scelte sbagliate della chiesa. Nel 1517 scrisse le sue famose 95 tesi, un manifesto di protesta, e le inchiodò alla porta di una chiesa di Wittenberg. Il clamore che sollevarono portò a una rivoluzione nelle abitudini della cristianità. Conto su di te per creare una nuova versione delle 95 tesi, Sagittario. Articola le tue critiche a un'istituzione che stimi e rispetti, e mostrale alle persone che potrebbero voler avviare con te una riforma." Ho risposto così:

    1. un essere umano è un animale razionale dotato di libero arbitrio e costituito da una inestricabile miscela di bene e male;

    2. ogni essere umano cerca il senso della propria vita e cerca di far prevalere il bene sul male;

    3. ogni essere umano crede in alcuni valori che ritiene siano il bene;

    4. i valori sono tra loro diversi ed alcuni sono tra loro inconciliabili;

    5. la politica è lo strumento migliore per accordare valori tra loro inconciliabili;

    6. la politica è l'arte del possibile;

    7. è impossibile vivere senza "fare politica", ma a volte si fa politica inconsapevolmente;

    8. le attività svolte inconsapevolmente sono meno efficaci di quelle svolte con piena consapevolezza ed intensità;

    9. è meglio occuparsi di politica consapevolmente;

    10. è molto difficile occuparsi di politica a tempo pieno;

    11. è bene che vi sia una infrastruttura permanente al servizio della politica;

    12. un partito è la miglior infrastruttura finora trovata al servizio della politica.

    15 giugno 2008

    Torna all'inizio
    Click qui per dare la tua opinione (che sarà riportata nel sito).

    [sensodellavita] Enrico

    Con un grazie a Suzukimaruti che mi ha consentito di ritrovarla, riporto una frase di Enrico Berlinguer che mi pare possa essere la risposta a molte domande.

    Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato, e messo al servizio dell’uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita.

    .

    19 aprile 2008

    Torna all'inizio
    Click qui per dare la tua opinione (che sarà riportata nel sito).

    [podcast] Jorge Luis Borges - EvaristoCarriego - Il truco

    "Quaranta carte vogliono sostituirsi alla vita. Scivola tra le mani il mazzo nuovo o s’inceppa quello vecchio: ciarpame di cartone che sta per prendere vita, un asso di spade che diverrà onnipossente come don Juan Manuel, cavallini panciuti a cui Velasquez si inspirò per dipingere i suoi. Lo smazzatore rimescola quelle figurine. La cosa è facile a dirsi e anche a farsi, ma quanto di magico e di straordinario vi è nel gioco - nel fatto stesso di giocare - si manifesta nell’azione. [...]"

    Puoi scaricare da qui la lettura del brano citato (5.8 Mb).
    Puoi accedere qui se vuoi acquistare il libro.
    29 settembre 2004

    Torna all'inizio
    Click qui per dare la tua opinione (che sarà riportata nel sito).

    [trascendo] Le parole

    La vecchia idea che le parole posseggano poteri magici è falsa, ma la sua falsità è la distorsione di un'importante verità: le parole hanno davvero un effetto magico, ma non nel modo che i maghi credevano e non sugli oggetti che essi tentavano di influenzare.

    Le parole sono magiche nel senso che influenzano la mente di coloro che le usano [...] Le parole hanno la capacità di forgiare il pensiero degli uomini, di canalizzare i loro sentimenti, di dirigere la loro volontà e le loro azioni.

    La nostra condotta ed il nostro carattere sono largamente determinati dalla natura delle parole che comunemente usiamo per discutere di noi stessi e del mondo che ci circonda. (Aldous Huxley)

    Febbraio 2004
    Torna all'inizio

    [maestri] Piero Martinetti

    Penso che Piero Martinetti sia un pensatore affascinante e di straordinaria dirittura morale.

    Qui trovate alcuni cenni biografici ed una bibliografia (se volte approfondire).

    Giugno 2003
    Torna all'inizio

  • Ultimo aggiornamento il 07 novembre 2009
    Webmaster:
    Disclaimer, copyright, note legali ed utilizzo del sito